Attività e visite turistiche organizzate


Martedì 7 Luglio | Fabriano

viaggio alle origini
Vi presentiamo Fabriano attraverso i suoi luoghi salienti: l’occasione ideale per conoscere i monumenti della città che per secoli hanno rappresentato la fortuna, la gloria e la spiritualità di un territorio in continua evoluzione.

(Piazza del Comune, Loggiato San Francesco, Palazzo del Podestà, Palazzo Vescovile, Fontana Sturinalto, Oratorio della Carità, Cattedrale di San Venanzio, Pinacoteca e Complesso del Buon Gesù).

Mercoledì 8 Luglio | Fabriano

terra d’arte e artigianato
La celebrità della “Città della Carta” si è fatta strada in tutto il mondo! I nostri mastri cartai incantano ancora oggi i visitatori mostrando l’antico processo di produzione utilizzato prima dell’avvento dell’industrializzazione. Ma c’è anche una Fabriano che non tutti conoscono: una città che nasconde gioielli artistici ed architettonici di inestimabile bellezza!

(Complesso di San Benedetto, Oratorio del Gonfalone, Cripta di San Giovanni dal Bastone, Museo della Carta con laboratorio “Siamo tutti Mastri Cartai”).

Giovedì 9 Luglio | Fabriano

sacralità e tradizione
L’orgoglio cittadino è racchiuso all’interno di un edificio storico ed artistico che ipnotizza lo sguardo di chiunque varchi la porta d’ingresso: il “Gentile da Fabriano”, uno dei più importanti ed apprezzati teatri della regione. I numerosi edifici sacri rappresentano allo stesso modo uno scrigno d’arte di gran pregio, dove la spiritualità si accompagna al talento degli artigiani locali.

(Chiesa di San Biagio, Teatro Gentile, Farmacia Storica Mazzolini Giuseppucci, Scala Santa, Museo della Bicicletta e Museo Guelfo).


Venerdì 10 Luglio | Fabriano

il fiume Giano racconta
“Faber Janus”: sarà questo il filo conduttore della nostra giornata. E proprio lungo il fiume Giano, da poco ritornato alla luce, attraverseremo gli interessanti siti che hanno fatto la storia della città, quella delle tradizioni e del vissuto locale.

(Archivio Storico Cartiere Miliani, Museo Diocesano, Chiesa di San Nicolò, Piazza del Mercato, antiche concerie e passeggiata lungo il fiume Giano).

*** I programmi e gli itinerari delle singole giornate potrebbero subire leggere variazioni.

*** Orari e luoghi di ritrovo saranno comunicati in seguito ai singoli partecipanti.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

€ 40 a giornata
(Tariffa e prestazione servizi garantite con un minimo di 10 partecipanti a giornata)


La quota include:
- visita guidata di mezza giornata in lingua italiana
- tutti gli ingressi e laboratori previsti

SCONTISTICHE:
1 giornata € 40
2 giornate € 76
3 giornate € 105
4 giornate € 128

I pacchetti turistici dovranno essere acquistati in fase di iscrizione al Festival e in un’unica soluzione per godere delle scontistiche riconosciute. In aggiunta alle attività e visite previste all’interno dei pacchetti organizzati, saranno proposte - con 18 supplemento extra - ulteriori esperienze integrative che completano l’offerta turistica della città di Fabriano: degustazioni di prodotti tipici, laboratori, passeggiate naturalistiche, ecc..:

#beeunique
Non esiste miele, né propoli, né polline e né cera, senza api. Non esiste frutta, e molta verdura, senza api. Non esiste vita, senza api. Un laboratorio, una degustazione, un’esperienza autentica, alla scoperta di una delle principali eccellenze fabrianesi: i mieli di Giorgio Poeta.

Millecento: un’antica tradizione
Un’abbazia - quella di San Cassiano in Valbagnola - campi d’orzo e una sorgente d’acqua pura. Tutto ciò e la convinzione che in tempo di epidemia i bevitori di birra sopravvivessero più a lungo: nasce così questa antica tradizione. Immerso in un contesto storico, culturale e naturalistico unico e affascinante, il visitatore viene accolto dal Birrificio Millecento, il cui nome è ispirato proprio all’anno di presunta fondazione dell’abbazia.

Alle sorgenti del Giano: natura e storia si incontrano
Il significato che il fiume Giano rappresenta per Fabriano, per la sua storia e per i suoi abitanti è sicuramente qualcosa di profondamente sentito nell’animo comunitario. Un’importanza tangibile che il visitatore riesce a respirare già lungo le vie del centro storico della città. Ma immergersi nel sottobosco e raggiungere a piedi quelle che sono le sorgenti di questo corso d’acqua è sicuramente un’esperienza che completa la percezione del vissuto locale, lì dove la natura del posto incontra la storia, la tradizione e l’origine di tutto ciò che da essa deriva.

Mastro Marino: fabbro, artigiano, artista
L’artigianato fabrianese ha sicuramente radici antiche, molto probabilmente più antiche della città stessa. Tanto che potremmo considerare lo stesso Mastro Marino il primo artigiano della storia locale: il fabbro che da sopra il Ponte dell’Aera operava per i signori di Castelvecchio e Castelnuovo e che, mettendo pace alle continue lotte fra i due, permise la nascita di Fabriano. Ogni anno la rievocazione storica del Palio di S.Giovanni Battista riporta l’intera città indietro nel tempo e la Sfida del Maglio ne rappresenta certamente il momento più atteso. Questo laboratorio vuole far rivivere al visitatore la stessa emozione, quella di osservare da vicino i fabbri locali alle prese con la loro antica arte.


INFO E PRENOTAZIONI:
L’alternativa Viaggi
Via Vincenzo Gioberti, 6 - Fabriano
tel. 0732 770552 | 328 5770488
info@alternativaviaggi.it